Scrittore Latino Australiano | Marco Zangari
Scrittore italiano emigrato a Sydney, autore di Latinoaustraliana, che racconta la vita dei giovani italiani trasferiti in Australia in cerca di lavoro.
864
home,page-template,page-template-blog-large-image-simple,page-template-blog-large-image-simple-php,page,page-id-864,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,transparent_content,qode-child-theme-ver-10.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

  le regole scritte dalle piogge di ieri dalle partenze di domani dalle colazioni col sorriso dai baci appena svegli dall’inverno sui balconi dai cani che sognano davanti al cielo dall’andare avanti dal prendersi cura mano nella mano dalle domeniche che sanno di cose buone di abbracci e vizi di pause da trincea negli immensi lunedì le uniche regole che voglio seguire.   Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari  ...

  Il tempo cambia da un giorno all’altro il tempo resta lo stesso giorno dopo giorno ora dopo ora L’estate sfuma nell’autunno e poi è freddo di nuovo estate di nuovo Ci copriamo, ci spogliamo siamo preparati e sempre colti alla sprovvista Quando abbiamo perso le speranze torna a splendere il sole e viceversa È Sydney ma potrebbe essere benissimo la nostra vita.   Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari  ...

  Gli scrittori che preferisco sono quelli che hanno saputo parlare dei giorni del frattempo -e pochi riuscivano a farlo Chi ha saputo raccontare i lunedì mattina le sere di febbraio le ore in bus o in sala d’aspetto il piatto scorrere di istanti ottusamente uguali le siccità che invidiano le tempeste i giorni lontani dai giorni che contano -e che sono quelli in fondo che formano la nostra vita.   Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari Photo credits: Michelangelo Restuccia...

  Per quelli come me è facile trovare i Caraibi in un giorno di sole sotto casa o naufragi d’Apocalisse tra le piogge di settembre Per quelli come me la maturità è arrivata troppo presto e la scuola sembra non essere finita mai Per quelli come me basta una penna e un momento di pace e ogni tanto una festa selvaggia e qualche bicchiere per non doverci sempre ascoltare Per quelli come me la Rivoluzione deve ancora venire e nel mondo delle Strette di Mano non sappiamo mai cosa fare Per quelli come me a volte non resta che chiudere gli occhi sorridere e aspettare.   Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari  ...

  non ha più importanza ormai -non ha importanza il tramonto il buio dopo non hanno importanza questi fogli bianchi che mi ritrovo in mano cosa c’era scritto, qui sopra? una poesia sulla polvere dei secoli un appunto sulla Bellezza una buffa tragedia una lista della spesa? i fogli mi guardano nudi imbecilli ciechi e sordi muti. buoni forse per un fuoco in un ultimo sogno di calore stanno lì restano lì senza un motivo con presenza di gufo in notti estive non sono molti, e sono tutto e ne parliamo per sere, e sere, e non vorremmo -sono la nostra droga l’Impossibile la nostra tempesta sono la Fine le nostre lapidi nel tramonto senza importanza sono bianchi sono i nostri ricordi, i nostri anni.   Marco Zangari © 2004 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari Poesia pubblicata su "Chi...