Scrittore Latino Australiano | Marco Zangari
Scrittore italiano emigrato a Sydney, autore di Latinoaustraliana, che racconta la vita dei giovani italiani trasferiti in Australia in cerca di lavoro.
864
home,paged,page-template,page-template-blog-large-image-simple,page-template-blog-large-image-simple-php,page,page-id-864,paged-6,page-paged-6,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,transparent_content,qode-child-theme-ver-10.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

  Ciao, come stai? È un po’ che non ci sentiamo, e oggi mi va di raccontarti di come sta andando –anche se non l’hai chiesto, anche se hai le tue cose a cui badare. Non ci sono grosse novità. Lavoro, casa, qualche guaio nel fine settimana. Non so in quali grandi avventure potrebbe ficcarsi un 33enne con i capelli già bianchi e il fegato che ne ha viste un po’, ma tutto sommato non mi lamento. È un equilibrio squilibrato, e mi sta bene. Non imparo molto, e forse è questo il guaio....

  Quando ho cominciato avevo alle spalle una serie di notti storte qualche cicatrice un paio di sere buone e qualcosa da bere Non era tutto lì ma era già qualcosa Avevo beccato una serie di mani schifose e i crediti si accumulavano e i debiti si accumulavano A quel punto decisi di giocarmela armato solo di carta e penna al tavolo dei più forti E’ stata questa la differenza Quando ho cominciato ho cominciato e non ho più finito.   Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari  ...

  Lungo il viale alberato colorato di fiori si muoveva una massa ordinata, tranquilla di madri di famiglia in ciabatte impiegati poliziotti commessi sotto un cielo di un blu scintillante camminavano in silenzio con un sorriso uguale senza niente sapere della destinazione senza soste non necessarie si muovevano appagati verso la fine del viale.   Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari    ...

  sotto la pioggia sentiamo i vetri tintinnare come allegro sbatter di bicchieri brindisi notturni al cielo e alle piante e alle anime ancora in giro a farsi aggiustare il lunedì a far benzina per poi ripartire svanire nell’oscurità bagnata e tutti appoggiamo la testa sulle nuvole gonfie di tempesta aspettando un sonno di gocce e sogni di piccoli spari nel buio di incroci sotto le luci arancioni prima che scatti il verde per perdersi nelle autostrade di questa notte di pioggia. Marco Zangari © 2018 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari  ...

i miei gatti dormono 23 ore al giorno e hanno l’aria di sognare non si sdraiano mai su superfici facili ma sempre in bilico sul vuoto la notte fanno risse scopano e non guardano la televisione danno quel tanto di amore per poter ingrassare si lanciano da balconi e vivono sette vite la mattina scavo nella loro lettiera con la paletta come un cacciatore di tesori. Marco Zangari © 2015 www.marcozangari.it Pagina Facebook: Marco Zangari   Poesia pubblicata nella raccolta "Chi ha bisogno di Rivoluzione quando invece può andarsene al mare?", pubblicato nel 2015....